Dirò una cosa che in Italia suona come un’offesa: non sono più una gran mangiatrice di pasta, preferisco il riso o altri cereali possibilmente integrali. D’inverno mi può capitare di non preparare pasta anche per settimane, mentre nella stagione calda la pratico con maggiore frequenza perché è veloce e può essere abbastanza fresca, ma sempre a condizione che sia integrale (con l’unica eccezione degli spaghetti orientali). In questa pasta compare anche il pomodoro, un altro ingrediente feticcio della cucina italiana che pratico assai poco perché lo trovo troppo freddo, troppo acquoso, troppo acido, insomma non mi garba gran che! Uso spesso i pomodori secchi, o un cucchiaio di concentrato di pomodoro oppure, nel pieno della loro stagione, i pomodori San Marzano: dolci, asciutti, sodi anche quando sono ben maturi, sono perfetti saltati velocemente con un poco d’olio buono, erbette fresche e delle linguine… Qui li ho abbinati al pesto di zucchine e devo dire che è stato un ottimo risultato, perfetto in questa stagione indecisa tra la nostalgia dell’estate e i primi segni d’autunno.

Ingredienti per due, come sempre.

150 g di penne integrali

150 g di pomodori San Marzano

4 cucchiai di pesto di zucchine (per la preparazione del quale rimando al post dedicato, questo)

1 spicchio d’aglio

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

1 peperoncino (opzionale)

Preparate innanzitutto il pesto seguendo le istruzioni e tenetelo da parte. Lavate i pomodori e privateli della buccia. Per questa operazione alcuni usano sbollentarli, ma così li caricherete d’acqua vanificando una delle caratteristiche degli amati San Marzano. Perciò io preferisco arrostirli: infilate saldamente i rebbi di una forchetta sulla attaccatura del picciolo del pomodoro e fatelo ruotare pochi centimetri sopra la fiamma del fornello in modo da bruciacchiarne progressivamente la buccia. Sentirete scoppiettare, vedrete la buccia gonfiarsi e spaccarsi e quello sarà segno che la distanza verso la fiamma è giusta. Quando sarà diventato uniformemente picchiettato di macchie brune mettetelo da parte e continuate con gli altri pomodori. Riprendete infine i pomodori e con un coltellino sollevate ed eliminate la buccia, che si staccherà facilmente lasciando la polpa pulita e asciutta. Ora tagliate a metà il pomodoro, eliminate i semi e le parti chiare, tagliatelo a bastoncini in senso longitudinale e poi tagliate i bastoncini a metà in modo da avere dei pezzi di lunghezza simile a quella delle penne che cucinerete. Mettete i pezzi di pomodoro in un piatto fondo, salateli e disponete il piatto su un piano inclinato in modo che rilascino l’acqua di vegetazione. Intanto preparate la pentola dell’acqua di cottura della pasta, mettetela suol fuoco e quando avrà raggiunto il bollore salatela e versate la pasta. Quando mancheranno meno di 5 minuti alla cottura della pasta preparate una bella padella dai bordi alti e fatevi scaldare a fiamma bassa l’olio con l’aglio tagliato a filetti grossi (e il peperoncino, se lo desiderate). Non appena l’aglio comincerà a sfrigolare aggiungete i pezzi di pomodoro sgocciolati e fateli rosolare velocemente, eliminando i pezzi d’aglio (e l’eventuale peperoncino) con l’aiuto di una forchetta. La pasta nel frattempo sarà pronta, quindi scolatela e versatela sul condimento di pomodori facendola saltare per 1 minuto mescolando accuratamente. Aggiungete il pesto di zucchine e continuate a mescolare fino a distribuirlo uniformemente su tutta la pasta. Spegnete la fiamma e servite subito.

N.B. La semplicità può essere straordinariamente saporita. Non dimentichiamo che una buona alimentazione parte dal mangiare sano e saporito TUTTI i giorni e che per raggiungere questo obbiettivo in fondo basta aver cura di scegliere ingredienti di stagione, prodotti in zona e possibilmente biologici, variando spesso e scovando anche ingredienti pseudo poveri che spesso sono sorprendenti. Troppo spesso confondiamo il “cucinare bene” con gli effetti speciali o le preparazioni molto elaborate, mentre sarebbe giusto concentrarsi maggiormente sulla qualità degli ingredienti. Fine del pistolotto. ;)

One Response to “Penne con pomodoro fresco e pesto di zucchine”

  1. Aiuolik scrive:

    Ecco che fare con il pesto di zucchine :-)

Leave a Reply