Tofu Teriyaki

Ed ecco un altro classico della cucina giapponese, molto più semplice da preparare di quanto si pensi.
Una delle cose più divertenti e interessanti che abbia fatto in questi mesi a Londra è stata sicuramente il corso di cucina giapponese con Atsuko. Anche se molti ingredienti mi erano già familiari e avevo letto e preparato a intuito varie ricette, vedere le preparazioni live, capire bene le tecniche, sentire i suoi racconti sulla cucina tradizionale di casa è stata tutta un’altra cosa. Questa che presento qui è la sua ricetta per il teriyaki. Si tratta di una tecnica di cottura giapponese che si può applicare a diversi alimenti (sono famosi il salmone e il pollo cotti in questo modo) che prevede cottura e marinatura in una salsa dolce a base di soia. Il nome è un composto di due termini giapponesi: teri, che fa riferimento all’aspetto lucido delle pietanze cotte in questo modo, e yaki, che vuol dire “alla griglia”. In questo caso non c’è griglia, si fa tutto in padella, e vi garantisco che funziona egregiamente.

Ingredienti per 2 persone

  • 200 g di tofu (l’ideale è un tofu molto compatto e asciutto)
  • 2 porri
  • olio vegetale

Per la salsa teriyaki:

  • 2 cucchiai di salsa shoyu (soia)
  • 2 cucchiai di sake da cucina
  • 2 cucchiai di mirin
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

- Asciugare il panetto di tofu con un pezzo di carta da cucina e poi tagliarlo a dadi di circa 1-1,5 cm di lato. Tagliare i porri a pezzi di circa 1,5 cm.
- Mescolare gli ingredienti per la salsa.
- In una padella scaldare un cucchiaio di olio. Disporre i pezzi di porro sul fianco (non la sezione), in modo da colorare solo la striscina a contatto con la padella. Girare e fare lo stesso sull’altro lato. Togliere dalla padella e mettere da parte.
- Nella stessa padella, scaldare un altro cucchiaio di olio e disporre i dadi di tofu. Occhio: la fiamma non deve essere troppo alta, altrimenti il tofu si indurisce. Deve essere quindi “allegra ma non troppo”, il tofu deve colorarsi, ma restare morbido. Quando tutti i lati saranno dorati, aggiungere i porri e mescolare delicatamente in modo da non disfare gli strati dei porri. Aggiungere la salsa e farla addensare a fiamma più bassa. Ogni tanto rigirare i pezzi delicatamente facendo oscillare la padella in avanti e poi indietro (il contenuto della padella deve letteralmente saltare), in modo da ricoprire bene i pezzi con la salsa. Alla fine i pezzi saranno ben bruniti e lucidi (fate attenzione perchè, quando è quasi asciutta, la salsa ci impiega pochissimo a passare dal caramellato al bruciato).

Servite con una ciotola di riso, una zuppa di miso e avrete una cena completa e leggera. Itadakimasu! ^_^

2 Responses to “Tofu Teriyaki”

  1. Marta scrive:

    ho giusto un pezzo di tofu che aspettava nel frigo…. :)

  2. Satori scrive:

    Sa di superbuono!

Leave a Reply to Marta