Ancora zucca, certo…quando dico che mi piace molto intendo davvero molto, tanto che il mio verduraio di fiducia mi prende bonariamente in giro. A quanto pare io da sola compro la metà di tutta la zucca che vende, quindi considerate un po’ quanta può essere. Diciamo che finchè è in stagione ne ho sempre un bel pezzo in frigo, e a volte anche una intera che troneggia in cucina.

In questo riso la zucca è in compagnia di molti altri sapori, tra i quali il cavolo rapa, in un insieme dolce-salato molto armonioso. Le dosi sono abbondanti per due.

1 tazza di riso integrale

1 cavolo rapa tagliato a dadini

200 g di zucca pulita

4 cucchiai di piselli surgelati

1/2 porro

50 g di germogli di soia

1 manciata di alghe arame

4 cucchiai di olio di sesamo

salsa Tamari (salsa di soia più forte della Shoyu)

acidulato di riso

1 cucchiaio di mirin

Il riso utilizzato in questa preparazione è riso integrale tondo, più adatto alla stagione fredda. Il riso basmati non è indicato, ma se siete proprio fissati… l’importante è che sia cotto per assorbimento e preparato in anticipo in modo da averlo freddo al momento dell’utilizzo.  Mettete il riso in una ciotola e lavatelo in acqua fredda muovendolo delicatamente con le mani. Scolatelo e ripetete l’operazione fino a che l’acqua non sarà limpida. Se avete pazienza potete anche recuperare l’acqua di lavaggio per innaffiare le piante di casa, ma questo non influisce sul risultato della ricetta! Mettete il riso lavato in una pentola capiente, copritelo con il doppio del volume di acqua fredda, salate leggermente, coprite e mettete a cuocere a fuoco medio basso. Dopo circa 5 minuti abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per 30 minuti senza togliere il coperchio. Spegnete il fuoco, lasciate riposare ancora 5 minuti, scoperchiate e disponete il riso in una pirofila larga per farlo raffreddare velocemente. In alternativa potete usare la macchina per cuocere il riso: io ho la mitica Zojirushi, dono di Bribantilla, che funziona meravigliosamente e che consiglio a tutti.

Quando il riso sarà freddo, oppure anche l’indomani, preparate gli altri ingredienti. Mettete a mollo in acqua le alghe arame per 10 minuti, poi versatele insieme alla loro acqua in un tegamino. Aggiungete un cucchiaio di acidulato di riso e un cucchiaio di Tamari, mettete a cuocere a fiamma media e lasciate sobbollire fino alla completa evaporazione del liquido di cottura. Toglietele dal tegamino e tenetele da parte. Lessate al dente i piselli e lasciateli raffreddare. Pelate la testa del cavolo rapa (vedi post dedicato appositamente a questo bellissimo vegetale, nella categoria Ingredienti e strumenti), tagliatela a dadini di 1,5 cm di lato e sbollentatela in acqua salata per pochi minuti. Tagliate la zucca a dadini della stessa dimensione di quelli del cavolo rapa. Lavate e tagliate a fettine il mezzo porro, usando anche la parte verdina. Lavate i germogli di soia.

Ora mettete a scaldare una padella ampia dal fondo pesante, se possibile un wok, con l’olio di sesamo e un cucchiaio di salsa tamari. Quando l’olio sarà ben caldo versateci il porro affettato, fatelo rosolare velocemente e poi aggiungete i dadi di zucca rimescolando velocemente. Quando la zucca sarà ben unita al soffritto, abbassate un poco la fiamma e lasciate cuocere fino a quando la zucca comincerà a essere tenera. Aggiungete i dati di cavolo rapa e fate cuocere ancora qualche minuto, poi versate i piselli e le alghe arame.  Fate cuocere ancora 5 minuti per amalgamare il tutto e sfumate con il mirin, che gli darà un gusto dolce e asciutto molto gradevole. Aggiungete il riso già cotto e mescolate con cura, sgranando eventuali pallette di riso. Alla fine aggiungete i germogli e fate rosolare insieme per non più di un minuto per non uccidere buona parte delle proprietà nutritive.

A questo punto il riso è pronto! Sembra un lavoraccio, ma in realtà richiede solo un pizzico di attenzione che sarà ampiamente gratificata dal risultato saporitissimo e colorato.

One Response to “Riso saltato con zucca e cavolo rapa”

  1. Bribantilla scrive:

    Zojirushi rulez!! :-)
    Questo riso fa venire il gorgoglìo allo stomaco solo a leggerlo!! Se trovo il cali’e conca lo provo! XD

Leave a Reply