Hummùs

Passiamo alla cucina medio-orientale, altro grande amore e forse il primo tra quelli di tema etnico. L’hummùs è una crema di ceci che normalmente piace a tutti, così come il babaghanush e i falafèl, cioè la crema di melanzane e le polpettine di ceci. Questa che presento è una mia versione dell’hummùs, più delicata e comunque facile da preparare. Difficile invece indicare per quante persone siano queste dosi: si può divorare in due (come succede qui da me), oppure può andare per 4 persone insieme a altre portate in una cena ben articolata. D’obbligo dei pani pita o degli chapati per spalmarlo!

200 g  ceci secchi

1 spicchio d’aglio

1 cucchiaio di olio di semi di girasole

1 l d’acqua

1 vasetto di yogurt di soia

1 cucchiaio di crema di sesamo (tahine)

sale

1 cucchiaino di cumino in polvere

1 puntina di peperoncino in polvere

1 peperoncino secco tritato

pepe bianco

olio extra vergine di oliva dal gusto delicato

prezzemolo

Lavate i ceci e lasciateli a mollo in acqua almeno per 10/12 ore. Trascorso questo tempo, versate l’olio di semi sul fondo di una pentola alta e fateci rosolare brevemente a fiamma bassa lo spicchio d’aglio tagliato a metà e privato del germoglio interno.  Nel frattempo scolate i ceci e quando l’aglio sarà leggermente colorato versateli nella pentola insieme al soffritto. Copriteli con l’acqua e metteteli a cuocere coperti. Io li metto in pentola a pressione per 45 minuti, perchè devono essere davvero tenerissimi. Infine scolateli conservando l’acqua di cottura e metteteli nel vaso del robot da cucina. Aggiungete un bel pizzico di sale, un poco di acqua di cottura e cominciate a frullare. Versateci poi lo yogurt, la crema di sesamo, il cumino, il peperoncino in polvere, una macinata di pepe bianco e continuate a frullare. Lo yogurt di soia serve a renderlo più cremoso e a dare un pizzico di acido. Se volete sostituirlo o desiderate avere un gusto più forte potete usare 1 cucchiaio di succo di limone filtrato. Il composto deve essere omogeneo e morbido, quasi vellutato, quindi frullate aggiungendo acqua di cottura poco alla volta fino al raggiungimento della densità corretta.

Disponete quindi il vostro hummus in una bella ciotola e versateci sopra un filo d’olio extravergine di oliva, distribuite sopra il peperoncino tritato e decorate con un ciuffo di prezzemolo. Servitelo tiepido, poche ore dopo la preparazione, o comunque a temperatura ambiente. Si conserva bene in frigorifero, ma in genere non ne avanza mai…

4 Responses to “Hummùs”

  1. Satori scrive:

    Sono contenta che ti sia piaciuto! il succo di limone va benissimo, lo yogurt lo rende un po’ più cremoso.

  2. Marcella scrive:

    Ciao,

    ho preparato un bel po’ di hummus seguendo passo passo la vostra ricetta; ho sostituito lo yogurt con il limone.

    Ma quant’e’ buono!! E’ finito talmente in fretta che poi mi e’ venuto un dubbio: ma l’ho fatto o no?
    Quindi ora lo rifaccio!
    Evviva!

    Grazie,
    Marcella

  3. Bribantilla scrive:

    Soreeeellaaaaa!!! Sei un demonio :D

Leave a Reply