Brownies_gluten_freeQuando sei alla ricerca di una ricetta golosa a base di cioccolato,la soluzione è una e una sola: chiedere a Nigella Lawson! Dopo aver sperimentato la sua “Old fashioned chocolate cake” lo scorso maggio (possibile oggetto di un mio prossimo post) ed essendo stata provocata dalla domanda “ma tu li sapresti fare i brownies?”, ho semplicemente dovuto ripescare questa ricetta di Nigella. Oltre a essere estremamente golosa, questa bella ricettina ha il vantaggio di non contenere farina, quindi va bene per chi soffre di intolleranza al glutine.
Quindi eccomi, in questa grigia giornata londinese da manuale, a ri-indossare il mio costume da Nonna Papera e ad armeggiare intorno al forno :)

Ingredienti:

  • 225 g. di cioccolato fondente 70%
  • 225 g. di burro
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (no vanillina, pliz!!)
  • 200 g di zucchero (io ho usato zucchero di canna non raffinato)
  • 3 uova
  • 150 g di farina di mandorle
  • 100 g di noci tritate (io ho usato 90 g di noci pecan e 10 di nocciole)

- Scaldare il forno a 170° e iniziare a fondere il cioccolato e il burro in un tegame dal fondo pesante a fuoco molto basso.

- Una volta fuso il tutto, aggiungere la vaniglia e lo zucchero, mescolare bene e lasciar raffreddare un poco.

- Incorporare le uova una alla volta, aggiungere la farina di mandorle e poi le noci tritate.

- Versare l’impasto in una teglia quadrata di 24 cm di lato (io ne ho usata una in silicone) e infornare.

- Far cuocere per circa 25-30 min. La superficie sarà ben solida, ma l’interno deve restare un po’ molliccio (gooey dice Nigella :) ). Lasciar raffreddare bene prima di estrarre dalla teglia e tagliare in 16 quadrotti.

Risultato: io li ho lasciati in forno ventilato alla temperatura indicata per 25 minuti esatti e mi sembravano pronti. In realtà, anche freddi, erano decisamente troppo gooey, quindi tutto sommato in forno potevano starci anche qualche minuto in più. Però a distanza di un giorno sono già più compatti… e il gusto è stre-pi-to-so! Insomma, da provare stando un po’ più attenti ai tempi di cottura.

P.S. La golosissima Nigella suggerisce poi di accompagnare i brownies con una salsa al cioccolato (come se non bastasse…). Diciamo che io non ho osato…

3 Responses to “I brownies senza glutine di Nigella”

  1. Bribantilla scrive:

    Beh, sì… almeno una volta nella vita va fatto! :)

  2. Aiuolik scrive:

    Dovrò provare le ricette di Nigella prima o poi!

  3. Satori scrive:

    Esaggerati, questi brownies! :)

Leave a Reply